bannerIN uomovirtuale
Assobiomedica Logo

uomo virtuale - la fisica esplora il corpo

  • Aggiungi al carrello
  • Vedi carrello
  • Help
  • Stampa
  • Invia a un amico

Apre al pubblico il 22 marzo al Palazzo Blu di Pisa la mostra Uomo Virtuale, la fisica esplora il corpo. L’esposizione è dedicata all’impatto che la fisica ha avuto e continua ad avere nella nascita delle più moderne tecnologie, indispensabili per la cura, la terapia e la diagnosi in ambito medico, che hanno permesso di scrutare con occhi virtuali il corpo umano, cambiando per sempre la medicina. Il corpo umano viene esplorato per essere curato, verso il sogno di un uomo virtuale capace di vincere le sue battaglie contro il tempo. Il percorso della mostra tocca così quasi tutti gli ambiti di applicazione del settore dei dispositivi medici: dall’imaging si passa all’adroterapia, dai big data alle neuroscienze, dalla bionica alla medicina personalizzata.  

Curata dall’INFN – Istituto nazionale di fisica nucleare, promossa dalla Fondazione Palazzo Blu e realizzata con la collaborazione di Assobiomedica la mostra è un vero e proprio percorso immersivo  per il visitatore che si estende su una superficie di 800 mq, sui due piani di Palazzo Blu. L’allestimento, realizzato in collaborazione con artisti esperti di interaction design e video-arte, è caratterizzato da immersività e multimedialità. La fascinazione estetica di installazioni multimediali e artistiche, il coinvolgimento di giochi interattivi e l’experience porta per mano il visitatore a conoscere le grandi scoperte della fisica moderna e il loro impatto nella nascita delle tecnologie più innovative, indispensabili per la cura e la diagnosi della salute delle persone.

Un percorso a tappe scandite dall’invenzione di tecnologie sempre più sofisticate e precise: la tomografia computerizzata, la risonanza magnetica, i grandi acceleratori di particelle, le protesi artificiali, l’ecografia 4D, fino ai test di biologia molecolare. Tecnologie oggi imprescindibili per la tutela della nostra salute, che continuano però troppo spesso ad essere poco comprensibili e percepite addirittura come fredde e poco rassicuranti dalle persone, che invece in questo percorso verranno riscoperte sotto una nuova luce.

Per maggiori informazioni scarica la brochure cliccando qui.